La lettura di marzo 2018

Come ampiamente previsto, la lettura di Febbraio ha sforato un tantinello in Marzo, quindi per questo mese metto in coda solo un nuovo titolo.
D'altronde c'era da aspettarselo, leggere un mattone da 1000 pagine in un mese non è certo una passeggiata, soprattutto se non si hanno i Week End da poter dedicare...

Comunque ne è valsa la pena, il buon vecchio Ken non delude e descrive i primi anni del secolo come solo lui può. La caduta dei giganti vale il peso che porta e sono stato contento di ripassare un periodo di storia che solitamente a scuola si fa in velocità.

Visto che mi manca ancora un buon 300 pagine per finire la lettura di Febbraio, ho deciso che questo mese mi dedicherò ad un libro solo. Si tratta di 5 ragazze tra i 13 e i 17 anni... che fanno una brutta fine...

Avete indovinato il titolo? Questo mese leggiamo:

1. Le vergini suicide - Jeffrey Eugenides

Il romanzo, attraverso un narratore collettivo che si fa portavoce di un gruppo di ragazzi, racconta a vent'anni di distanza la vicenda delle cinque giovani sorelle Lisbon, oggetto proibito della loro adolescenza. Le ragazze sono avvolte in un'aura di mistero che la tragica fine comune - tutte si tolgono la vita nel giro di un anno - ha fissato per sempre. Nella memoria di questi loro spasimanti, divengono il simbolo della possibilità perduta di avere un fremito in un mondo ordinario degli Stati Uniti d'America suburbani degli anni settanta.
Le vergini suicide di Jeffrey Eugenides è un testo che soggiorna da parecchio nella mia wishlist. Mi ha sempre incuriosito ma non ho mai avuto abbastanza voglia per dargli credito. Giunta è l’ora.
Ricordo di aver visto di sfuggita il film che ne è stato tratto ma la trama è molto nebulosa quindi sarà come non averlo visto.

E voi cosa leggerete?

Commenti

Post popolari in questo blog

Un'Ape di libri

Le vergini suicide di Jeffrey Eugenides

La tripletta - luglio '18