Post

Incipit: Lo Hobbit

Immagine
"In un buco nella terra viveva uno hobbit.
Non era un buco brutto, sudicio e umido, pieno di vermi e intriso di puzza, e nemmeno un buco spoglio, arido e secco, senza niente su cui sedersi né da mangiare: era un buco-hobbit, vale a dire comodo.
Aveva una porta perfettamente rotonda come un oblò, dipinta di verde, con un lucido pomello d'ottone proprio nel mezzo. La porta si apriva su un ingresso a forma di tubo, come un tunnel: un tunnel molto confortevole, senza fumo, con pareti foderate di legno e pavimento di piastrelle ricoperto di tappeti, fornito di sedie lucidate, e di un gran numero di attaccapanni per cappelli e cappotti: lo hobbit amava molto ricevere visite. Il tunnel si snodava, inoltrandosi profondamente anche se non in linea retta nel fianco della collina (o meglio la Collina, come era chiamata da tutta la gente per molte miglia all'intorno) e molte porticine rotonde si aprivano su di esso, prima da una parte e poi dall'altra. Niente piani superiori per lo…

Review: Virgin

Immagine
Virgin di James Patterson
GENERE: giallo religioso

Sono stato molto tentato di dare il minimo dei voti a questo libro di James Patterson, "l’autore più venduto al mondo!", come riportato in copertina… uhmm
Sorvoliamo su questa affermazione - non ho proprio voglia di andare a confutarla – e veniamo alla trama. Si, mi è piaciuta, punto. Ecco qui l’unico lato positivo che ho trovato nel libro. Deluso? No, un po' me l’aspettavo…

Dunque, cosa succede quando si viene a sapere che una ragazza incinta è a tutti gli effetti ancora vergine? L’investigazione vaticana si mette all'opera per capire se si tratti di una truffa o se la notizia sia da confermare. In tal caso, potremmo essere di fronte a qualcosa di straordinario che non si verifica da quasi 2000 anni… E se di vergini incinte ce ne fossero due??
Patterson descrive uno scenario apocalittico attorno queste due figure, due ragazzine di 14 e 16 anni che vivono ai capi opposti del pianeta ma che condividono una strana situ…

Un Partenone fatto di libri

Immagine
documenta è una delle più importanti manifestazioni internazionali d'arte contemporanea europee, che si tiene con cadenza quinquennale nella città tedesca di Kassel, nell'Assia settentrionale.

In occasione della 14° edizione l’artista argentina Marta Minujín ha raccolto 100.000 testi proibiti per costruire un Partenone di libri in scala 1:1. Il "Partenón de libros prohibidos" coi suoi 70 metri di lunghezza per 31 di larghezza e 10 in altezza ha delle dimensioni colossali, ed è fatto di libri che sono stati o sono tuttora censurati nel mondo.

L’opera è stata posta in Friedrichplatz, famosa piazza in cui Hitler ordinò i roghi di testi ebrei e marxisti nel 1933, e dev'essere veramente impressionante, un po' per le dimensioni, un po' per la suggestione storica che la location trasmette ai visitatori.
Alla mastodontica impalcatura costituita da materiale metallico sono appesi singolarmente i libri, sigillati in buste trasparenti a protezione dalle intemperie.


La doppietta - agosto 2017

Immagine
Finalmente le ferie!!
Ci voleva proprio, con questo caldo soffocante una pausa dal lavoro e un po' di respiro montagnino ci vuole proprio!
Come già anticipavo in Maggio, quest'anno ci faremo qualche giorno alle pendici delle Dolomiti e spero proprio di ricaricare le pile in vista della ripresa del lavoro. E cosa c'è di meglio di aria fresca (non troppo eh... la pioggia è sempre e comunque ospite indesiderato!), bella compagnia e un bel libro?
Sempre nel post di Maggio, stilavo una lista preventiva delle letture estive papabili. Ad oggi devo aggiornare di poco l'elenco: La sostanza del Male di Luca D'Andrea me lo sono letto in luglio ma devo dire di averci visto bene tutto sommato, i libri rimasti sono in cima alla lista ancora oggi.

Quindi diamoci dentro! Questo mese, bimbi permettendo, ho in programma di leggermi:

1.L'uomo di Marte - Andy Weir

2.Storia di una ladra di libri - Markus Zusak

Dall'uomo di Marte di Andy Weir mi aspetto un libro divertente e scrit…

I vostri figli non sono vostri

Immagine
"I vostri figli non sono vostri.
Sono i figli della brama che la Vita ha di sé stessa.
Essi vengono attraverso di voi ma non da voi.
E sebbene siano con voi non vi appartengono.
Potete donare loro il vostro amore ma non i vostri pensieri. Poichè hanno pensieri propri.
Potete dare rifugio ai loro corpi ma non alle loro anime. Giacchè le loro anime albergano nella casa del domani, che voi non potete visitare neppure in sogno.
Potete tentare d’essere come loro, ma non di renderli come voi siete. Giacchè la vita non indietreggia ne s’attarda sul passato.
Voi siete gli archi dal quali i figli vostri, viventi frecce, sono scoccati innanzi. L’Arciere vede il bersaglio sul sentiero dell’infinito, e vi tende con la sua potenza affinchè le sue frecce possano andare veloci e lontano.
Sia Gioioso il vostro tendervi nella mano dell’Arciere; poichè se ama il dardo sfrecciante, così ama l’arco che saldo rimane."
(Il profeta - Khalil Gibran, 1923)

Book-Geocaching

Immagine
Non vorrei che tra i miei fans cominciasse a serpeggiare l'idea che io non abbia altro che i libri, che passi il mio tempo solo a leggere e che non abbia nient'altro da fare...
Guardate che io una vita ce l'ho, e poi c'è gente che legge molto (MA MOLTO!) più di me!
Oggi vi voglio parlare di un'altra mia attività.

Lo scaffale traboccante di scatolette!
Si tratta di un passatempo che pratico già da qualche anno (con pessima continuità) e che mi ha portato a scoprire posti nuovi e interessanti in giro per il mondo!
E' il Geocaching! Adesso non venitemi a dire che non sapete cos'è... so che dentro di voi c'è uno scatolettaro in agguato!
In caso contrario, ecco qui una breve descrizione:
il Geocaching è una sorta di caccia al tesoro globale giocata da milioni di utenti in tutto il mondo nello stesso tempo.
Si basa sul sistema GPS. In soldoni si nasconde un "tesoro" e lo si georeferenzia (si rilevano le coordinate GPS dell’esatto luogo in cui lo si …

Premio Bancarella 2017

Immagine
Matteo Strukul è il vincitore del Premio Bancarella 2017 - 65° edizione - con

I Medici. Una dinastia al potere

Il titolo è il primo di una fortunata tetralogia di romanzi storici con protagonista la dinastia fiorentina. Il riconoscimento è stato conferito il 17 Luglio, durante la cerimonia svoltasi in Piazza della Repubblica a Pontremoli.

Nei sei libri eletti a finalisti nel Marzo scorso troviamo anche Cristina Caboni, seconda classificata con Il giardino dei fiori segreti, Alessandro Barbaglia con La locanda dell’ultima solitudine, Valeria Benatti con Gocce di veleno, Jung-myung Lee con La guardia, il poeta e l’investigatore e Lorenzo Marone con Magari domani resto.

Come ogni anno, anche per questa 65° edizione, il concorso è stato organizzato dall'Unione librai pontremolesi, l’Unione librai delle bancarelle e la Fondazione città del libro mentre la cerimonia è stata condotta da Dario Vergassola e Manuela Arrighi.
Il vincitore è stato eletto sulla base dei voti degli stessi librai.