The Bourne Identity

Un nome senza volto (The Bourne Identity)Un nome senza volto by Robert Ludlum
My rating: 4 of 5 stars

Il libro mi è stato regalato più di 3 anni fa sull'onda euforica generata dalla trasposizione al cinema. Ricordo di essere stato molto curioso di scoprire Jason versione cartacea anche se avevo una gran paura di non godermelo affatto. Quanti libri sono stati rovinati dal fatto di aver visto prima l'omonimo film?

Fortunatamente il libro differisce profondamente dal film. Diversa ambientazione storica, diversa storia, stessi personaggi principali anche se più realistici nel libro. L'ossatura è la stessa ma ci sono sostanziali differenze nello sviluppo della trama. Nel complesso il libro mi è sembrato più avvincente anche per il grado di complessità che raggiunge rispetto al film.

E' il primo romanzo spy che leggo e ammetto di esserne molto soddisfatto! Tiene col fiato sospeso fino alla fine mantenendo un'ottima tenuta narrativa, diversi i punti in cui l'autore fa trapelare informazioni non corrette o depistanti, spesso associate a personaggi secondari che avanzano teorie per capire cosa stia succedendo realmente e che hanno l'effetto di aumentare la complessità. L'obiettivo di creare una cortina fumogena densa e impenetrabile attorno alla figura di Bourne è centrato in pieno senza creare eccessiva confusione durante la lettura; il risultato è che la trama si segue (quasi sempre) agevolmente ma solo alla fine il quadro è veramente chiaro.
Mi è piaciuto molto lo stile narrativo "senza un attimo di tregua" tenuto nelle scene di azione pura ma anche quello delle scene più tranquille in cui sono presentati i pensieri e le sensazioni del protagonista alle prese con una difficile situazione di amnesia che gli impedisce di sapere la sua vera identità.

In definitiva, se il film mi è piaciuto, il libro mi ha entusiasmato. Consigliato!

View all my reviews

Trova "Un nome senza volto" su AMAZON.IT. Clikka The Bourne Identity. Un nome senza volto

Commenti

  1. hai ragione, il rischio delusione c'è, partendo dal film e approdando al libro (mentre viceversa non è SOLO un rischio, è una certezza!). Interessante segnalazione!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Incipit: Lo Hobbit

I vostri figli non sono vostri

La doppietta - agosto 2017