5 libri per leggere il Natale

Natale è nell'aria da giorni ed è già ovunque si guardi: nelle decorazioni della città, nelle case della gente e negli sguardi dei bambini... ma anche nei centri commerciali, presi letteralmente d'assalto in quest'ultima settimana per comprare gli ultimi regali.

Tutti immersi in questa bella atmosfera natalizia (...) vi posto 5 titoli di libri - soldi sempre ben spesi - in tema col Natale. Sono dei classici che faranno sicuramente piacere... Christmas is coming!!

1. Il canto di Natale di Charles Dickens
È la vigilia di Natale e a Londra tutti si preparano a festeggiare circondati dal calore della famiglia. Tutti tranne il vecchio Scrooge... un uomo molto ricco ma anche molto avaro, che non ama il Natale, anzi, odia persino l’idea di divertirsi!
Qualcosa però sta per cambiare: in questa notte magica tre incontri straordinari lo porteranno a diventare una persona nuova, capace di apprezzare le piccole grandi gioie della vita.
Un classico intramontabile per far rivivere ogni giorno lo spirito natalizio.





2. Le lettere di Babbo Natale di J.R.R. Tolkien
Il 25 dicembre 1920 J.R.R. Tolkien cominciò ad inviare ai propri figli lettere firmate Babbo Natale. Infilate in buste bianche di neve, ornate di disegni, affrancate con francobolli delle Poste Polari e contenenti narrazioni illustrate e poesie, esse continuarono ad arrivare a casa Tolkien per oltre trent'anni, portate dal postino o da altri misteriosi ambasciatori.
Una scelta di questi messaggi annuali, trascritti a volte in forma di colorati logogrifi, formano questa fiaba intitolata "Le lettere di Natale", scritta a puntate da un Tolkien non tanto in vena di paterna e didattica allegria, quanto in groppa all'ippogrifo della sua fantasia filologica e ironica.





3. Il Grinch di Dr. Seuss
Tra luci e regali, dolci e sorprese, si sa che il Natale è la festa più amata. Eppure qualcuno che lo odia c'è, anche se per trovarlo bisogna andare nella lontana città di Chi-non-so, dove abitano i Non-so-chi... Laggiù vive il Grinch, mostriciattolo solitario che quando sente parlare del Natale ha letteralmente il voltastomaco! - Beh, non si sa con certezza, ma pare che nel suo petto batta un cuore di due taglie troppo piccolo -.
Inutile dire che al Grinch piacerebbe moltissimo rovinare la festa a tutti, tanto che alla fine decide di travestirsi da Babbo Natale, e...
Ma no, non possiamo raccontarvi tutta la storia, meglio leggerla in santa pace, divertendosi dalla prima all'ultima riga!





4. Buon Natale, Charlie Brown! di Charles M. Schulz
Lui, Charlie Brown, un perdente nato, tenero, insicuro, perseguitato da un eterno complesso d'inferiorità, innamorato (ma irrimediabilmente non corrisposto) della ragazzina dai capelli rossi.
Linus, incostante e genialoide, diventato insieme alla sua coperta il simbolo del disperato bisogno di sicurezza dell'uomo moderno.
Snoopy, un cane più umano degli umani, pensa,scrive e sogna di combattere (e prima o poi abbattere) il leggendario Barone Rosso.
Lucy, bisbetica e supponente, con una sola debolezza: ama (non riamata) Schroeder, il bambino prodigio che adora Beethoven.
E poi Sally, Piperita Patty, l'uccellino Woodstock e tanti altri che negli anni hanno raggiunto la banda dei Peanuts.





5. Il Natale di Poirot di Agatha Christie
Un Natale a tinte gialle? Nessun problema, ci pensa Poirot!
Come fa notare un acuto osservatore del carattere umano come Poirot: "A Natale c'è molta ipocrisia... e lo sforzo per essere amabili crea un malessere che può essere in definitiva pericoloso." Quasi a dimostrare la validità di questa riflessione la riunione familiare voluta dal vecchio e tirannico Simeon Lee, che ha chiamato attorno a sé tutti i figli e i nipoti, si trasforma ben presto in dramma. A farne le spese è proprio il vecchio patriarca, misteriosamente assassinato alla vigilia di Natale in una stanza chiusa dall'interno...
Scritto nel 1939, l'epoca d'oro del giallo classico, «Il Natale di Poirot», è un romanzo di grande suggestione nel quale la Christie ha utilizzato, con eccezionale bravura, tutti gli elementi più tipici della sua narrativa.

Commenti

Post popolari in questo blog

La "Reading Net" per far leggere i bambini a mezz'aria

Romanzi distopici: i grandi classici da leggere

La doppietta - settembre 2017